Concerti

Vuoi organizzare un concerto con Cisco e la sua band futurista?

Contattaci direttamente cliccando qui

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per rimanere costantemente informato.

Bancarella

Non perderti la bancarella di Cisco!

Radio Cisco

Clicca sulla radio per accenderla!

Invia la tua foto

Invia la tua foto, non appena sarà stata approvata
potrai vederla pubblicata in Maràja!

Inserisci una descrizione

Press

Fatica da coltivare! Cisco insieme al Coro delle Mondine di Novi! Leggi la scheda dello spettacolo!

Argomenti: , , ,


Fatica da coltivare !!!

Ci sono strade che vengono dallo stesso paese, all’inizio sono solo un po’ lontane ma alla fine trovano il modo di incontrarsi, perché in alcuni casi è tutta una questione di tempo.

Sono nato a Carpi in quartiere soprannominato “Cremlino”, cresciuto in mezzo a cortei e manifestazioni, ci sentivamo sicuri a quei tempi perché c’era sempre una luce rossa, quella del partito che vigilava su di noi e poi la sera, da piccolo, se non riuscivo a dormire ci pensava mia madre a farmi riacciuffare il vento del sonno.

Lei che era stata una mondina aveva un’arma in più, quella dei canti di lavoro, me li sussurrava fino a farmi chiudere gli occhi, perché il giorno dopo c’era scuola e ci si doveva svegliare presto.

Già, il coro delle Mondine di Novi. Una vera e propria istituzione nella storia dei canti popolari italiani. Creatosi nel 1976, è ancora composto in parte da vere “mondariso” con un età che si aggira attorno agli ottant’anni, pronte a lasciare questa importante eredità alle figlie e alle nipoti che già affollano il coro, apportando una forte iniezione d’energia. E posso garantirvi che è emozionante vedere ventenni che cantano accanto a nonne che hanno la loro stessa forza, come un consapevole passaggio di consegne. Le Mondine di Novi hanno esportato i canti popolari negli Stati Uniti, Francia, Slovenia e Scozia, senza dimenticare i successi nei festival nostrani come quelli di Torino e Macerata. La prima collaborazione è datata 1996, con l’album “La Grande Famiglia”, un punto di partenza che mi ha fatto pensare quanto fosse naturale poter creare poi un progetto con loro.

Pezzi di modernità mischiati a frammenti di un passato mai morto.

Perché i canti popolari sono una parte importante del nostro paese, una linea culturale che parte da lontano, e nonostante le nuove diavolerie è riuscita ad arrivare fino a noi.

Tutto questo per arrivare a Fatica da Coltivare.

Un esperimento perfettamente riuscito, anche se in pochi forse ci credevano, non è stato certo facile affiancare arrangiamenti dei tempi nostri a cori vecchi di un secolo.

Un vero e proprio mix tra il mio repertorio e la straordinaria capacità evocativa della Mondine, un viaggio tra passato a presente attraverso canti di lavoro, fatica, sudore, lotta e amore.

Insomma, una fetta di storia del nostro paese che alcuni di noi si sono dimenticai troppo in fretta.

Al Dievel, Le otto ore, La gallina Padovana, Fuoco e Mitragliatrici, Il bersagliere, I ribelli della montagna, 30 giorni di nave a vapore, Pietà l’è morta e Bella Ciao i pezzi più rappresentativi.

Quindi immaginatevi la scena…venti mondine con la mia band al completo, un effetto scenico davvero particolare e lungo 120 minuti, il tutto per chi ha ancora voglia di scommettere sulla qualità e sulla cultura. La prima data alla Fiera di Primiero in provincia di Trento ha dato il via a una ricca collaborazione fatta di concerti indimenticabili, come quello del 25 Aprile 2011 a Casa Cervi davanti a migliaia di persone sotto un sole cocente.

Una storia pronta a scrivere nuovi capitoli, sospesa tra chitarre elettriche e cori, batterie pulsanti e canti pieni di vita, dentro a un passato che ha i colori del presente, dentro un presente che sa ancora ascoltare il passato.